Ultimo aggiornamento alle 23:03
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

dalla cittadella

Regione, i precari “storici” per il potenziamento e il rilancio di Calabria Verde

Il Dipartimento Lavoro avvia un censimento per la possibile contrattualizzazione dei lavoratori ex legge 15 come operai idraulico forestali

Pubblicato il: 24/08/2023 – 10:45
Regione, i precari “storici” per il potenziamento e il rilancio di Calabria Verde

CATANZARO Precari storici da arruolare in Calabria Verde. Il rilancio dell’azienda per l’azienda regionale della forestazione, annunciato dal governatore Roberto Occhiuto e, di recente, dall’assessore al ramo Gianluca Gallo (qui), passa dal potenziamento degli organici, al momento al di sotto – numericamente – degli standard richiesti per gestire un settore strategico caratterizzato dall’immenso patrimonio di cui la Calabria può vantare ma anche da una forza lavoro dall’età media piuttosto avanzata. Per ovviare a questo gap, riscontrando una richiesta fi fabbisogno da parte dell’azienda per la forestazione,  il Dipartimento Lavoro della Regione Calabria ha pubblicato un avviso diretto al censimento dei precari ex legge 15 del 2008 – i precari cosiddetti storici della Calabria – interessati a un eventuale passaggio in Calabria Verde: all’avviso è allegato un questionario riservato a chi intende partecipare alla futura manifestazione di interesse. Ecco cosa si legge nel decreto dipartimentale, finalizzato a invitare i precari interessati al transito in Calabria Verde: “Ai lavoratori che aderiranno alla futura manifestazione di interesse, verrà applicato il Ccnl per lavori di sistemazione idraulico-forestale ed idraulico-agraria in vigore. Il costo annuo lordo per ogni singolo lavoratore è pari a euro 11.157,2 ai sensi della legge regionale  11/2022. La  quantificazione delle giornate annue verrà determinata in rapporto al contributo previsto. La contrattualizzazione verrà determinata con la qualifica di operaio idraulico-forestale da svolgere sul territorio di residenza e comunque entro 30 Km di distanza dall’attuale sede di lavoro. Per l’ampiezza e complessità delle attività da realizzare, al fine di soddisfare il fabbisogno espresso da Azienda Calabria Verde, appare necessario individuare correttamente ad oggi il numero e la tipologia delle professionalità disponibili per la costituzione di gruppi di lavoro eterogenei per competenze e conoscenze. A tal fine – specifica il decreto –  si ritiene procedere preliminarmente ad un censimento dei soggetti rientranti nel contingente di cui alla legge regionale del 13 giugno 2008 n. 15, mediante compilazione da parte degli stessi di apposito questionario volto a individuare quale sia la platea dei soggetti aventi un interesse attuale e concreto ad essere contrattualizzati con Azienda Calabria Verde”. Questo avviso dunque rientra nel progetto complessivo di rilancio di Calabria Verde oltre a venire incontro alle richieste avanzate nei mesi scorsi dai sindacati. Atra le ipotesi al vaglio della Giunta c’è anche la trasformazione dell’azienda forestale in un ente pubblico economico, ma questo tema al momento – per come dichiarato dall’assessore Gallo – è solo allo studio. (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x