Ultimo aggiornamento alle 21:07
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il centro

Cura dell’ipoacusia, Catanzaro è un punto di riferimento per la Calabria

La struttura di Otorinolaringoiatria e chirurgia cervico-facciale del Pugliese Ciaccio è un centro specializzato per prevenzione, diagnosi e terapia

Pubblicato il: 28/09/2023 – 8:33
Cura dell’ipoacusia, Catanzaro è un punto di riferimento per la Calabria

CATANZARO La Struttura Operativa Complessa di Otorinolaringoiatria e chirurgia cervico-facciale, diretta dal Dottor Domenico Destito, del Presidio Ospedaliero Pugliese Ciaccio di Catanzaro, è un centro specializzato per la prevenzione, diagnosi e terapia dell’ipoacusia in Calabria. Il centro ha anche un importante expertise nell’ambito dell’attività di monitoraggio post-impianto cocleare, nota come “mappaggio“. Il monitoraggio permette la regolazione dell’audio processore dei pazienti in base alle loro esigenze nel tempo, tenendo conto dell’evoluzione della sordità.

Il percorso

«Sono molto orgoglioso di guidare questo centro, che rappresenta il riferimento in Calabria nella chirurgia dell’orecchio. Il nostro obiettivo è aiutare e supportare le persone con deficit uditivo lungo tutto il percorso: prevenzione, cura e riabilitazione», afferma il Domenico Destito. Sin dal 2003, la struttura operativa complessa di Otorinolaringoiatria ha intrapreso un percorso di crescita e specializzazione, distinguendosi per il suo expertise nell’ambito della microchirurgia dell’orecchio, dei seni paranasali e delle attività di riabilitazione uditiva post impianto. In particolare, due sono gli ambiti principali di intervento: la prevenzione e la terapia della sordità. Rispetto al percorso di prevenzione, il centro prevede screening neonatali avanzati per diagnosticare precocemente la sordità congenita nei neonati, offrendo loro l’opportunità di un trattamento tempestivo. In ambito terapeutico, è offerta una vasta gamma di nuove tecnologie protesiche, tra cui le ultime generazioni di impianto cocleare e le protesi impiantabili a conduzione ossea, consentendo una personalizzazione sulla base delle esigenze individuali dei pazienti. «Sono pertanto disponibili tutti i requisiti tecnologici e le risorse umane necessarie per essere considerato un centro di riferimento di III livello, secondo le nuove normative che regolano l’assistenza alla sordità», continua Destito. Con una media di circa 100 visite ed esami a settimana, e un totale di oltre 500 interventi all’anno, il centro fornisce assistenza sia a pazienti adulti che pediatrici, che rappresentano il 30% dei pazienti.

Un punto di riferimento

La Struttura Operativa Complessa di Otorinolaringoiatria e chirurgia cervico-facciale del Presidio Ospedaliero Pugliese Ciaccio di Catanzaro è un punto di riferimento non solo per i residenti in Calabria ma anche per i pazienti calabresi che sono stati impiantati fuori regione. Conclude il dottor Destito: «Il contenimento della mobilità è il target a cui sono volte tutte le risorse della struttura. Secondo gli ultimi dati sulla mobilità passiva rilevati dalla regione Calabria nel 2019, per Catanzaro, si individua un valore del 16%, che risulta essere il più basso rispetto alle altre province, a conferma dell’attrattiva esercitata dal nostro centro». (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x