Ultimo aggiornamento alle 15:54
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

sanità e governance

“Terremoto” alla Dulbecco: La Regina lascia la Calabria per trasferirsi nel Lazio

Il commissario dell’azienda unica di Catanzaro nominato direttore sanitario all’Asl 6 di Roma. Per Occhiuto un improvviso vulnus da sanare subito

Pubblicato il: 29/09/2023 – 13:51
“Terremoto” alla Dulbecco: La Regina lascia la Calabria per trasferirsi nel Lazio

CATANZARO Terremoto all’azienda ospedaliera universitaria Dulbecco di Catanzaro. Vincenzo La Regina, attuale commissario straordinario dell’azienda unica nata dalla fusione del Pugliese nel Mater Domini, è stato infatti nominato direttore sanitario dell’Asl 6 di Roma: a designarlo il commissario dell’azienda laziale Francesco Marchitelli, che in passato ha lavorato anch’egli in Calabria, segnatamente alla stessa Mater Domini, insieme allo stesso La Regina. Con la partenza di La Regina, manager lucano dal lungo curriculum che tra l’latro giusto 48 ore fa si era visto assegnare gli obiettivi di mandato da Occhiuto, adesso si apre un vuoto gestionale particolarmente serio per quanto riguarda la Dulbecco: l’azienda unica di Catanzaro, istituita grazie a una legge promossa e fortemente voluta dal presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso e fiore all’occhiello del governatore e commissario Roberto Occhiuto, in queste settimane è infatti interessata da un complicato processo di integrazione tra le due aziende, un processo non privo di ostacoli e di resistenze. E non privo di diversità di vedute: a molti analisti non è sfuggita nei giorni scorsi una certa distanza tra La Regina e il Rettore dell’Università di Catanzaro Giovambattista De Sarro sull’ubicazione del pronto soccorso della Dulbecco.  E a tanti non è sfuggito poi il significato di una nota dello stesso Mancuso, che ieri ha invitato tutti gli attori impegnati nell’integrazione per la Dulbecco a remare nella stessa direzione. Ora questo “terremoto” nel management, che sicuramente rappresenta un pericoloso stop e una “grana” per lo stesso Occhiuto, chiamato a colmare questo vulnus a stretto giro di posta (con il concerto dell’Università, peraltro). Intanto, la Regina è pronto al nuovo incarico all’Asl 6 di Roma: “Ragguardevole esperienza sia territoriale che ospedaliera; imponente competenza gestionale maturata in molteplici ambiti di direzione strategica, ivi compresa la legale rappresentanza dell’ente; il peculiare possesso di ben due lauree, sia in Veterinaria che in Medicina e Chirurgia; specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva, nonché la dimostrata capacità di interagire con stakeholder istituzionali e non, in contesti caratterizzati da elevata complessità, raggiungendo gli obiettivi previsti…”, queste le motivazioni con cui la Regina è stato nominato da Marchitelli.  (a. c.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x