Ultimo aggiornamento alle 22:55
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il caso

Minacce per Salvini a Milano, la firma di una baby gang

“Salvini deve morire”, dipinto sulla facciata di un palazzo con vernice spray

Pubblicato il: 02/11/2023 – 19:11
Minacce per Salvini a Milano, la firma di una baby gang

MILANO La Digos di Milano è intervenuta in piazza Libia a Milano, dove oggi pomeriggio è stata segnalata una scritta con una minaccia di morte, diretta al vicepremier e leader della Lega Matteo Salvini. Il sopralluogo è stato effettuato per dare il via agli accertamenti che molto probabilmente porteranno a un’inchiesta sui presunti autori. “Salvini deve morire”, dipinto sulla facciata di un palazzo con vernice spray, porta la chiara firma di una baby gang, Z4, conosciuta per aggressioni e rapine nella zona Sud Est di Milano. Avviate le operazioni di pulizia e rimozione.

La solidarietà

Solidarietà è stata espressa a Salvini dal presidente del Senato Ignazio La Russa, dai presidenti della Regione Lombardia e della Regione Veneto, Attilio Fontana e Luca Zaia, e da numerosi esponenti politici. «Massima solidarietà e vicinanza al vicepremier Matteo Salvini per la vergognosa minaccia di morte ricevuta. Leggere la scritta ‘Salvini deve morire’ su un palazzo di Milano, ci fa pensare che il clima non sia per niente sereno. Sabato il ministro ci troverà al suo fianco, per la difesa dei valori dell’Occidente, per la pace, la sicurezza e i diritti, in una grande giornata libera e democratica. Non possiamo tollerare odio e atti vili come questo. Ci aspettiamo che anche le altre forze politiche esprimano dura e ferma condanna nei confronti di questa ennesima minaccia di morte». Lo dichiara il vicecapogruppo della Lega alla Camera Domenico Furgiuele.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x