Ultimo aggiornamento alle 13:34
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’intervento

Occhiuto: «In questa fase non ci penso proprio a nominare un dg all’Asp di Vibo…»

Occhiuto al question time in Consiglio sulla revoca delle procedure di selezione: «Battistini è valido supporto alla commissione d’accesso»

Pubblicato il: 31/01/2024 – 15:15
Occhiuto: «In questa fase non ci penso proprio a nominare un dg all’Asp di Vibo…»

REGGIO CALABRIA «Avendo chiesto ed ottenuto dal Parlamento la possibilità di nominare i direttori generali, continuerò a indicarli laddove è possibile, usando grande prudenza e utilizzando tutto il buon senso. E, con riferimento all’Asp di Vibo, azienda con grandi criticità, in questa fase non ci penso proprio a indicare un direttore generale». Lo ha detto il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto nel corso della seduta del Consiglio regionale, rispondendo ad un’interrogazione del consigliere del Pd, Raffaele Mammoliti. In particolare l’ex sindacalista aveva chiesto di sapere i motivi della revoca delle procedure di selezione per individuare i dg dell’Asp di Vibo Valentia e delle aziende ospedaliere di Cosenza e Reggio Calabria, puntualizzando le criticità dell’Asp vibonese che, a suo dire, «richiederebbero la nomina di un dg o commissario a tempo pieno», considerato che Antonio Battistini è anche commissario dell’Asp di Catanzaro. Nella replica Occhiuto ha ricordato che, al momento, all’Asp di Vibo Valentia «c’è una commissione d’accesso impegnata a verificare eventuali infiltrazioni della ‘ndrangheta». «È una circostanza che non possiamo ignorare. Anche qui – ha aggiunto il presidente della Regione – ho cercato di utilizzare il buon senso. Il commissario, Battistini, con riconosciuta correttezza, moralità, conosce le criticità e può aiutare la commissione d’accesso nel suo lavoro». Occhiuto poi ha aggiunto: «A Piazza Pulita mi è stato mostrato un servizio in cui un ristorante di Tropea era allocato in un immobile dell’Asp di Vibo da 20 anni senza aver mai pagato. Chiesto a Battistini di mandarli via, mi ha risposto che aveva già provveduto sei mesi prima, ma il giornalista non ne ha tenuto conto. Lo dico perché secondo me è giusto che alla guida di un’azienda complessa e complicata come quella di Vibo c’è bisogno di una persona come Battistini, e questa circostanza mi ha indotto evidentemente a revocare il bando». Il presidente ha aggiunto che «sono state avviate le procedure per la selezione dei dg delle altre aziende, quella ospedaliera di Cosenza – per la quale è già pubblicato un avviso – e nelle prossime settimane si provvederà a scegliere chi dovrà essere il direttore generale. Analoga cosa vorrei fare per l’azienda ospedaliera di Reggio Calabria». (a. c.)

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x