Ultimo aggiornamento alle 12:41
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

L’evento

Auditorium del “Tchaikovsky” intitolato a Saverio Arlia, il figlio: «Giusto ricordare per migliorare il nostro futuro»

Il maestro Filippo Arlia ha ricostruito la storia del Conservatorio. Alla cerimonia presente anche la vicepresidente della Regione Princi

Pubblicato il: 05/04/2024 – 10:02
Auditorium del “Tchaikovsky” intitolato a Saverio Arlia, il figlio: «Giusto ricordare per migliorare il nostro futuro»

NOCERA TERINESE «Dicono che si muoia due volte. La prima quando si smette di respirare e la seconda volta, un po’ più tardi, quando qualcuno dice il tuo nome per l’ultima volta». È la citazione con cui il Maestro Filippo Arlia ha colto ed evidenziato per intero e nel profondo il senso più autentico dell’intensa cerimonia che ieri a Nocera Terinese ha visto riunita la comunità del Conservatorio Statale di Musica “Pyotr Ilych Tchaikovsky”.
Un pomeriggio scandito da emozioni e musica in ricordo del Prof. M° Saverio Arlia, fondatore dell’Istituto superiore di Studi musicali poi divenuto Conservatorio, recentemente scomparso e che proprio ieri avrebbe compiuto 67 anni.
La scelta è stata quella di intitolare a Saverio Arlia l’auditorium presso la sede dell’Ateneo, nel luogo cioè da cui ha preso avvio molti anni fa uno dei percorsi più interessanti e visionari del patrimonio musicale e culturale calabrese. 

«Nel 2001- ricorda Filippo Arlia – l’allora  ministro Letizia Moratti pareggiò il nostro Istituto ai conservatori di Stato, proprio qui nel comune di Nocera Terinese. Nel frattempo l’Istituto è diventato Conservatorio di musica statale Tchaikovsky con una sede anche a Catanzaro, capoluogo di regione. Il comune di Nocera continua ad ospitare l’utenza del Tirreno-Cosentino, è un legame che non si spezza e che ha rappresentato l’inizio di questa che è divenuta una grande realtà nel panorama regionale e non solo».

«Oggi – aggiunge Arlia – sono particolarmente emozionato perché commemoriamo una persona straordinaria che era mio papà, il fondatore del Conservatorio capace molti anni fa di avere una visione, di investire tutto se stesso per la musica e la cultura ed offrire a centinaia di giovani la possibilità di un percorso di formazione. È giusto ricordare perché attraverso la memoria possiamo sempre migliorare il nostro futuro ed essere, in definitiva, artefici del nostro destino proprio come mio papà ha mostrato in decenni di passione, impegno e dedizione al servizio di una grande opera».
Per il sindaco di Nocera Terinese Saverio Russo «quella di oggi è una giornata importante per tutta la nostra comunità, Saverio Arlia è infatti un orgoglio nocerese. Il Conservatorio è infatti per noi qualcosa di cui andare fieri, un punto di forza su cui vogliamo puntare ed investire per far sì che la sua crescita prosegua portando qui da noi tanti giovani studenti. Questa è una realtà che consente a noi tutti di essere parte di un percorso di eccellenza che offre al tessuto sociale di Nocera Terinese la possibilità di rinascere e migliorarsi giorno dopo giorno».

Alla cerimonia di intitolazione dell’Auditorium, accompagnata dalla musica dell’Orchestra di Fiati del Conservatorio “Saverio Arlia Wind Orchestra”, diretta dal M° Cettina Nicolosi, ha preso parte la vicepresidente della Giunta regionale Giusy Princi: «ho vissuto un pomeriggio emozionante e di cui sono sinceramente orgogliosa. L’esercizio della memoria è qualcosa di utile e necessario, ricordare un grande uomo, un grande professionista, un grande maestro come Saverio Arlia è significativo e lo è perche si riattualizza il suo percorso attraverso il vissuto dei ragazzi, dei docenti e di tutto il personale che vivono il Conservatorio da lui fortemente voluto. Il figlio Filippo  prosegue il suo mandato ed è un’opera – aggiunge la Princi – che dà lustro all’intera Calabria perchè il maestro Saverio Arlia ha rappresentato una risorsa preziosa di cui la nostra regione è fiera. I successi di Filippo ed il Conservatorio che è vivo e dinamico continuano, dunque,   a tramandare i valori del maestro Arlia. In definitiva – conclude la vicepresidente della Giunta regionale – qui c’è una speranza che si è trasformata in realtà, una concretezza che produce ancora frutti ed è questo il vero messaggio di questa giornata. Qualcosa che il maestro Arlia continua a realizzare».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x