Ultimo aggiornamento alle 23:28
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

le misure

Occhiuto: alla Calabria oltre 20 milioni del Pnrr per la depurazione

«Alle attività emergenziali per le stagioni estive si aggiungono iniziative strutturali per avviare la Regione finalmente alla normalità»

Pubblicato il: 25/05/2024 – 11:28
Occhiuto: alla Calabria oltre 20 milioni del Pnrr per la depurazione

CATANZARO «Dal Piano nazionale di ripresa e resilienza arrivano oltre 20 milioni per interventi sulla depurazione in Calabria. Nei giorni scorsi è stato siglato un accordo di programma tra il ministero dell’Ambiente e della sicurezza energetica, la Regione Calabria e l’Ente di governo d’ambito Autorità rifiuti e risorse idriche Calabria (ArriCal)». Così Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria. «Le risorse delle quali usufruirà la Regione – prosegue – saranno messe a disposizione per interventi che riguarderanno, tra l’altro, l’efficientamento degli impianti di depurazione, la loro messa a norma, il potenziamento delle piattaforme depurative, la realizzazione di reti di collettamento e l’ammodernamento di reti fognarie attraverso l’utilizzo e il ricorso all’innovazione tecnologica. L’Accordo di programma approvato prevede anche la realizzazione dei progetti ammessi a finanziamento per quanto concerne le componenti “Rivoluzione verde e transizione ecologica” e “Tutela del territorio e della risorsa idrica”».
«La Regione Calabria quindi – afferma Occhiuto – accede ai fondi Pnrr per la Depurazione nell’ambito delle risorse relative all’investimento 4.4 “investimenti in fognatura e depurazione”, Missione 2 “rivoluzione verde e transizione ecologica”. Ciò è stato reso possibile grazie all’istituzione, fortemente voluta dal mio governo regionale, dell’Autorità rifiuti e risorse idriche Calabria (ArriCal) e all’individuazione/affidamento del Servizio idrico integrato al soggetto gestore unico per l’intera Regione, la Sorical, nel 2023: condizioni abilitanti e necessarie per poter partecipare ai bandi del Pnrr destinati al servizio idrico integrato».
«Sin dal mio insediamento – conclude il presidente della Regione Calabria – alle attività emergenziali per le stagioni estive attivate dal Dipartimento Ambiente e tutela del territorio si aggiungono iniziative strutturali per avviare la Regione Calabria finalmente verso la normalità e per colmare il gap infrastrutturale e di governance del servizio idrico integrato che avevamo nei confronti di altre realtà». 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x