Ultimo aggiornamento alle 12:10
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’evento

“E Ora Labora…SAI che siamo un’opportunità’”, l’evento a Casali del Manco

Appuntamento il 13 giugno alle 17.30 al convento San Francesco in località Pedace del comune di Casali del Manco

Pubblicato il: 11/06/2024 – 10:51
“E Ora Labora…SAI che siamo un’opportunità’”, l’evento a Casali del Manco

COSENZA I comuni di Celico e Casali del Manco, titolari dei progetti Servizio Accoglienza Integrazione – SAI, gestiti dal Centro di Solidarietà il Delfino, nell’ambito delle attività di accoglienza rivolte sia ai minori stranieri non accompagnati, sia a nuclei familiari, hanno inteso organizzare una serie di iniziative di sensibilizzazione nei territori che ospitano i servizi di accoglienza, sui temi delle politiche di integrazione e di inclusione socio-lavorativa. I servizi SAI, infatti, non si configurano semplicemente come esperienze di accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati politici, ma come occasione di crescita e di inclusione sociale per tutti coloro i quali hanno deciso o spesso sono costretti a lasciare il proprio paese di origine.

L’iniziativa, in particolare, vuole portare all’attenzione delle comunità, degli imprenditori e delle istituzioni, le potenzialità dei percorsi di accoglienza in una prospettiva di inclusione, in cui il lavoro ha un’importanza fondamentale. Questi percorsi, però, non possono essere condotti in autonomia, ma devono necessariamente prevedere il coinvolgimento attivo delle istituzioni locali e territoriali, sia per rafforzare la “Rete di Comunità”, sia per dare maggiore impulso alle esperienze che si intendono realizzare. Il prossimo 13 giugno, alle ore 17.30 presso il convento San Francesco in località Pedace del comune di Casali del Manco, si terrà un evento che mette insieme i due comuni, il Delfino, il Centro per l’Impiego di Cosenza, alcune associazioni di rappresentanza imprenditoriali, alcune aziende del territorio che porteranno la loro positiva esperienza nell’inclusione lavorativa dei migranti.
La partecipazione dei diversi attori coinvolti nelle politiche attive del lavoro e la testimonianza di alcune esperienze in essere d’inclusione lavorativa, vogliono concretamente testimoniare che i progetti SAI – se integrati nei territori in cui operano come nel caso di Celico e Casali del Manco – possono essere una risorsa in più per avere un valore aggiunto dal punto di vista sociale ed economico.
(redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x