Ultimo aggiornamento alle 0:36
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Falcomatà: «Non sarò il sindaco di tutti»

REGGIO CALABRIA È una città che sembra aver rapidamente elaborato il lutto dei due anni di commissariamento per mafia, per riconciliarsi quasi  a tempo record con la politica e i rappresentant…

Pubblicato il: 01/11/2014 – 20:23
Falcomatà: «Non sarò il sindaco di tutti»

REGGIO CALABRIA È una città che sembra aver rapidamente elaborato il lutto dei due anni di commissariamento per mafia, per riconciliarsi quasi  a tempo record con la politica e i rappresentanti che ha scelto, quella che oggi pomeriggio si è presentata in piazza Duomo per ascoltare il primo comizio da sindaco di Giuseppe Falcomatà. Il primo cittadino di Reggio Calabria è giovane, ma ha già sufficiente esperienza ed intuito politico per comprendere che quella fiducia che quasi sessantamila reggini gli hanno concesso con il voto nell’urna è un bene prezioso ma facilmente caduco in una città messa in ginocchio e vilipesa dalla sua stessa amministrazione comunale, per questo dopo i ringraziamenti – alla fidanzata «che mi è stata vicino nei momenti di sconforto», alla famiglia «che ha sopportato in silenzio le cattiverie gratuite di cui è stata oggetto», al padre Italo «che ha lasciato una traccia indelebile non solo nelle opere ma nel cuore di ogni reggino», alla squadra «che si è battuta e sbattuta nel corso di questa lunghissima campagna elettorale» – è alla città e con la città che Falcomatà decide di parlare. Di fronte alla piazza piena, Falcomatà si mostra consapevole dell’enorme sfida che ha davanti, come dell’apertura di credito che ha ricevuto «da parte di quei cittadini che hanno deciso di smettere di essere utenti, per diventare protagonisti di un cambiamento». E forse anche per questo pur promettendo un governo della città partecipato e condiviso, afferma: «Tocca a questa nuova generazione essere interprete fedele del sentimento di speranza e fiducia che si respira in città». Un obiettivo ambizioso ma necessario, ricaduto sulle spalle della «generazione orfana della politica» che si è affermata nelle urne e quasi paradossalmente – dice Falcomatà – «oggi ha il compito di riportare la politica al suo vero significato che è servire la polis». Ed è per questo che il sindaco promette: «La nostra amministrazione sarà improntata alla chiarezza e alla trasparenza, quella chiarezza e trasparenza che abbiamo avuto in campagna elettorale e che oggi ci permette di affermare: cari teorici dell’inciucio, vi è andata male». E chiaro vuole essere il sindaco nel dire che i margini di intervento sono risicati, le emergenze tante e i fondi per rispondervi pochi – «non è vero che in cassa ci sono 31 milioni come comunicato ai commissari perché sono fondi vincolati, quindi non sono disponibili» – per cui il primo compito della nuova amministrazione è e sarà – afferma il sindaco – pretendere da Roma una rimodulazione del piano di riequilibrio concordato nei mesi scorsi dai commissari «perché non possiamo permetterci di avere sulla testa una scure che ci obblighi a pagare trecento milioni in trent’anni». Difficoltà che non devono impedire alla città di guardare al futuro con fiducia secondo il giovane sindaco che promette: «Non sarò il sindaco di tutti, ma di quei cittadini che si riconoscono in un metodo fatto di onestà, legalità, trasparenza, quei cittadini che credono in una città che premi il merito, che valorizzi chi conosce qualcosa e non chi conosce qualcuno, che voglia riscoprire la bellezza dei luoghi che la abitano, il patrimonio artistico, archeologico, botanico che possiede». 

Alessia Candito

a.candito@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x