Ultimo aggiornamento alle 23:06
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Si suicidò dopo l'uscita dall'ospedale, indagati tre sanitari

VIBO VALENTIA I carabinieri di Pizzo Calabro hanno notificato un avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di due medici dell’ospedale di Vibo Valentia e di un infermiere per c…

Pubblicato il: 26/01/2017 – 8:22
Si suicidò dopo l'uscita dall'ospedale, indagati tre sanitari

VIBO VALENTIA I carabinieri di Pizzo Calabro hanno notificato un avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di due medici dell’ospedale di Vibo Valentia e di un infermiere per concorso in abbandono di persona incapace, con l’aggravante di averne causato la morte, in relazione al suicidio di S. P., la donna di 41 anni, di Vibo Valentia lanciatasi il 29 settembre scorso dal ponte del viadotto dell’autostrada A2 (ex A/3 Salerno-Reggio Calabria) che sovrasta Pizzo.
Si tratta di una pisichiatra F.M., di una psicologa, G.D.M. e dell’infermiere R.S. La donna, prima di suicidarsi, era stata portata in ospedale per un trattamento sanitario obbligatorio (Tso).
I tre sanitari avrebbero abbandonato, secondo l’accusa della Procura di Vibo Calentia, la 41enne, provvedendo solo a firmare la proposta di Tso senza tuttavia eseguirlo. I medici e l’infermiere avrebbero poi lasciato che la donna si allontanasse liberamente dal reparto per recarsi sul ponte dell’A3 e lanciarsi nel vuoto.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x