Ultimo aggiornamento alle 19:02
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

la gara

Vibo, si è conclusa l’ottava edizione della Cyclops Route

Baronessa di Vittorio e Francesco Focarelli, del Vela club Tropea, è stata la prima a tagliare il traguardo

Pubblicato il: 20/06/2022 – 11:35
Vibo, si è conclusa l’ottava edizione della Cyclops Route

VIBO VALENTIA L’ottava edizione della Cyclops Route, tappa del Campionato Italiano di vela offshore,  si è conclusa dopo 3 giorni di navigazione, su percorso Vibo marina, Lipari, Stromboli e Tropea. Le imbarcazioni arrivate da più parti d’Italia, persino dalla ventosa Trieste, si sono contraddistinte per l’elevato livello tecnico. Le iscrizioni erano aperte alle categorie  Regata (gruppo 1 e 2 in relazione alla metratura dello scafo) e Gran Crociera. La partenza è avvenuta da Vibo Marina il 17 giugno, alle 11,00 come da programma  con un buon vento sui 6 nodi. La flotta si è snodata lungo la costa con un vento di prua fino a Capo Vaticano, per poi dirigersi verso le bocche tra Lipari e Vulcano, sempre di bolina. La prima barca, Essenza, ha girato l’isola verso le 23,00, via via tutti gli altri. Il vento nelle regate lunghe non è spalmato in modo uniforme  sulla rotta, per cui le barche sono incappate in diverse zone di bonaccia, e li  ha fatta da padrone  la resistenza e la determinazione degli equipaggi a mare. La seconda tappa, Stromboli è stata raggiunta alle prime luci dell’alba grazie a brezze leggerissime e anche alla corrente che ne ostacolava o agevolata la rotta. Lo studio delle previsioni del vento e delle correnti hanno premiato i tattici più esperti e l’arrivo, nella nottata tra il 18 e il 19 è  avvenuto entro l’orario limite previsto dal bando di regata. Baronessa di Vittorio e Francesco  Focarelli, del Vela club Tropea è stata la prima a tagliare il traguardo posizionato nello specchio d’acqua  davanti il Porto di Tropea. Come da norma, l’ordine di arrivo non coincide con la classifica finale che invece tiene conto dei tempi compensati.

Ad essere premiati sono stati Baronessa di Focarelli, vincitore assoluto e nella categoria Orc 2, secondo Essenza di Romano De Paola, terzo Sekeles di Giorgio Buda. Nella classe Orc 1 vittoria di Renoir, di Mario Pellegrini, secondo Drake di Marco Aiello, terzo Kaizen di Nonsolomare, con equipaggio scuola vela. Nella classe gran crociera è stato The Bluis di Federico Battista a vincere, davanti a Le Coq hardi  di Dino Rizza. La cerimonia di premiazione, svoltasi sul pontile ospitante le barche Marina Carmelo di Franco Ranieri, è stata presieduta dalla Sindaca di Vibo Maria Limardo con l’assessore Falduto allo Sport e turismo la Guardia Costiera di Vibo, con il  Comandante Pignatale e il comandante in seconda Tedesco, il Comandante della Guardia di finanza Caiazza. Grande festa e profusione di premi bellissimi offerti dagli sponsor e tutti i partecipanti si sono prontamente prenotati per l’edizione del 2023.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x