Ultimo aggiornamento alle 23:44
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

La tragedia

Uccide la moglie e si toglie la vita nel Napoletano. A dare l’allarme il figlio

Dramma della gelosia a Pozzuoli. In casa della coppia c’erano i loro 3 figli

Pubblicato il: 29/07/2023 – 6:45
Uccide la moglie e si toglie la vita nel Napoletano. A dare l’allarme il figlio

POZZUOLI Prima ha ucciso la moglie poi ha rivolto la pistola verso se stesso e si è ucciso. Ci sarebbe la gelosia all’origine della tragedia avvenuta ieri pomeriggio a Pozzuoli, in provincia di Napoli. Una lite scoppiata tra i due, nella loro casa in via Parini, al civico 10, finita con l’omicidio della donna e il suicidio dell’uomo. Le vittime sono Angela Gioello, 39 anni, casalinga e Antonio Di Razza, operaio di 50 anni di una ditta che produce cavi sottomarini.
In casa, al momento dell’omicidio-suicidio, anche i figli della coppia di 16, 13 e 8 anni che, però, non avrebbero assistito alla scena perché erano in un’altra stanza. È stato uno di loro a chiamare il 112 per segnalare che in casa qualcosa non andava bene.
Dopo l’allarme sul posto, in via Parini 10, sono giunti anche i sanitari del 118 che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della coppia. Quando i carabinieri del Reparto radiomobile e i militari della Compagnia di Monterusciello sono arrivati nella casa di Via Parini, al civico 10, hanno trovato i corpi senza vita dei due coniugi. I loro corpi sono stati ritrovati in camera da letto, a terra, i carabinieri hanno trovato anche l’arma del delitto, un revolver che è stato sequestrato.
Di Razza non aveva il porto d’armi, saranno le indagini dei militari dell’Arma a fare chiarezza sulla provenienza della pistola e sul perché dalla lite si sia arrivati alla tragedia.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x