Ultimo aggiornamento alle 12:19
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

La nota

Ias Scura, adesione totale allo sciopero. I sindacati: «Ora basta alibi»

Filt Cgil e Faisa Cisal soddisfatti per il successo della protesta. «Si provveda a un contratto che ridia dignità salariale al lavoro»

Pubblicato il: 18/09/2023 – 18:45
Ias Scura, adesione totale allo sciopero. I sindacati: «Ora basta alibi»

COSENZA «È tempo, per la IAS Scura, di provvedere i propri dipendenti di un contratto aziendale che ridia dignità salariale al lavoro». Lo scrivono in un comunicato congiunto le sezioni cosentine della Filt Cgil e della Faisa Cisal. «La crescente consapevolezza dei lavoratori – continuano – rispetto alle inaccettabili condizioni economiche offerte dalla società corirossanese ha condotto al successo lo sciopero odierno con un’adesione pari al centro per cento. È tempo, per la IAS Scura, di porre nel cassetto il disco rotto che soffia negli orecchi sempre lo stesso brano, di una realtà aziendale che si vorrebbe indicare come impossibilitata a garantire ai lavoratori il giusto riconoscimento salariale a fronte delle prestazioni di lavoro complessivamente ricevute. Non si possono lamentare perennemente condizioni di criticità che finiscono solo con l’appesantire il lavoro dei dipendenti e generare livelli salariali diversificati inaccettabili».

L’appello dei sindacati

«È tempo, per la IAS Scura – continuano i sindacati – di comprendere che i dipendenti sono schiacciati dalla morsa del costo della vita che richiede la vicinanza del datore di lavoro e non già il suo disinteresse. Servono politiche di sostegno reddituale che dimostrino attenzione alla classe operaia ed apprezzamento per il contributo offerto alla crescita dell’azienda. È tempo, per la IAS Scura, di riflettere e di promuovere un incontro che partorisca un nuovo accordo aziendale che renda un ricordo i tre diversi livelli salariali. Va promosso un armonico sistema retributivo che assicuri eguali parametri salariali e che si preoccupi, anche, di assicurare un’indennità di vacanza contrattuale che ponga rimedio ala sordità sinora dimostrata che ha comportato per i dipendenti anche perdite di salario connessi a sciopero. È tempo, per la IAS Scura, di comprendere in via definitiva che la musica in tema di relazioni industriali è cambiata. Le iniziative sindacali sono rivolte esclusivamente all’interesse dei lavoratori e al rigetto di ogni forma di confronto che sia solo di facciata. Per noi, è tempo di condurre in porto la trattativa per un accordo che i lavoratori meritano e non può non trovare un posto di primo piano nell’agenda aziendale. Ed è tempo, per i lavoratori – che ringraziamo per la risposta alla sciopero – di persistere compatti nella lotta per un mondo del lavoro più giusto per sé stessi e per chi verrà dopo di loro. E dopo di noi».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x