Ultimo aggiornamento alle 23:06
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

l’intervista al corriere della calabria

Lamezia, Mascaro respinge le dimissioni di Gargano e rilancia: «Si può andare avanti con la stessa voglia di libertà»

Il sindaco lametino ha annunciato che farà lo stesso anche con Bambara. Sulle nuove assunzioni: «Raccogliamo i frutti finalmente»

Pubblicato il: 19/01/2024 – 8:57
di Giorgio Curcio
Lamezia, Mascaro respinge le dimissioni di Gargano e rilancia: «Si può andare avanti con la stessa voglia di libertà»

LAMEZIA TERME «Lo Statuto prevede che il Sindaco negli ultimi dieci giorni possa decidere se accettare o non accettare le omissioni. Io ho respinto le dimissioni dell’assessore Giorgia Gargano». Lo dice ai microfoni del Corriere della Calabria il sindaco di Lamezia Terme, Paolo Mascaro. Il primo cittadino ha commentato così la scelta della quasi ex assessora con delega alla Cultura del Comune lametino che ha scelto di fare un passo indietro e di lasciare l’amministrazione Mascaro.

Il “caos” nella Giunta

Decisione maturata dopo che proprio il primo cittadino aveva ufficialmente annunciato l’ingresso in Forza Italia, portando con sé pezzi della sua Giunta. Mascaro ammette che avrebbe che la decisione di rifiutare le dimissioni di Giorgia Gargano sarebbe stata immediata, «non l’ho fatto perché volevo che anche lei potesse meditare in un arco temporale più lungo e non di getto prima di reiterare le dimissioni, in quel caso diventerebbero definitive e irrevocabili». «Io – ha spiegato Mascaro – credo che tranquillamente si possa andare avanti con quello spirito e quella voglia di libertà che c’è sempre stata e che sicuramente non è una tessera di partito che potrebbe limitare. Al momento ho respinto le dimissioni della Gargano perché anteriori ma preannuncio che respingerò anche le dimissioni della Bambara». Già perché qualche giorno fa, dopo le prime indiscrezioni, anche l’assessore con delega alle politiche sociali aveva adottato la stessa decisione della Gargano.

Giorgia Gargano
Giorgia Gargano

«Gargano ha fatto un grande lavoro»

Dimissioni che, se dovessero diventare irrevocabili, lascerebbero due posti vuoti nella squadra di governo della città lametina. Un problema non di poco conto per il sindaco Mascaro che non ha avuto neanche il tempo di festeggiare il suo ingresso in Forza Italia, con tanto di conferenza stampa e presenza di Cannizzaro proprio nella sua città. Ma, prima di pensare agli eventuali sostituti, il primo cittadino pensa a ricucire lo strappo. «Sono due assessori che hanno operato tantissimo. Se noi oggi, facendo un esempio, entriamo nel Chiostro, luogo in cui tanta cultura si respira, è dovuto a Giorgia Gargano e quanto ha fatto per contribuire a vitalizzare e revitalizzare questo luogo. Se noi ci spostiamo di soli cento metri e andiamo in biblioteca vediamo un luogo in cui si è creato davvero tanto. Basta pensare all’emozione che provo ogni volta che ci entro e vedo tanti ragazzini che vanno lì per imparare la lingua araba. Tanti arabi nati in Italia, da genitori arabi, che non conoscevano una parola e che grazie a noi, grazie a Giorgio Gargano, stanno imparando quella che è la lingua dei loro genitori e dei loro avi. Sono iniziative bellissime».

giunta mascaro lamezia

«Raccogliamo frutti copiosi»

Gli ultimi giorni, però, hanno regalato a Mascaro e alla sua amministrazione un’altra gioia: lo sblocco delle assunzioni deciso da Cosfel, la Commissione per la Stabilità Finanziaria degli Enti Locali. L’Ente lametino, infatti, da subito potrà procedere a 21 assunzioni a tempo indeterminato e 6 Istruttori Agenti di Vigilanza a tempo determinato. «È uno sbocco inevitabile dell’operato amministrativo – sottolinea Mascaro – se si amministra in un certo modo, poi la strada viene in discesa. Dopo anni di duro lavoro, già il 3 agosto 2022 abbiamo avuto la prima finestra autorizzatoria, il 15 gennaio 2024 abbiamo la seconda finestra di autorizzazione alle assunzioni. Al momento le assunzioni prevedono 21 assunzioni a tempo indeterminato, 6 assunzioni a tempo determinato, diverse progressioni verticali. Per quanto riguarda le 21 assunzioni, 4 riguardano le stabilizzazioni di persone che erano a tempo determinato da noi e che stanno dando un contributo eccellente quindi, intendiamo premiarli con la stabilizzazione; per le altre 17 che riguardano 5 assistenti sociali, altri agenti di polizia municipale, ispettori di polizia municipale, categorie C e D sia amministrative che tecniche, è stato scelto di utilizzare il sistema degli idonei non vincitori di altre graduatorie concorsuali».  «Il lavoro paga – ha chiosato Mascaro con una certa soddisfazione – e quindi i frutti si stanno raccogliendo, a mio parere, copiosi». (g.curcio@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x