Ultimo aggiornamento alle 10:10
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

dalla regione

Fondi europei 2021-27, i primi passi del Programma operativo Calabria: già spesi 240 milioni

L’ultimo aggiornamento su pianificazione e gestione delle risorse comunitarie, pari in totale a 3,1 miliardi. Le procedure attivate sono 30

Pubblicato il: 26/05/2024 – 16:03
Fondi europei 2021-27, i primi passi del Programma operativo Calabria: già spesi 240 milioni

CATANZARO I primi passi del Pr Calabria 2021-2027. La programmazione e la spesa dei fondi comunitari per il nuovo ciclo da parte della Regione sono già nella fase operativa, come è emerso dall’ultimo Comitato di sorveglianza che si è tenuto lo scorso 8 maggio alla Cittadella e come merge anche dai primi dati ufficiali pubblicati sul sito Calabria Europa. Al 13 maggio le procedure attivate sono 30 per una spesa specifica di 240 milioni, così suddivisi: oltre 193 milioni per il Fesr e oltre 47,5 milioni per il Fondo sociale europeo. La programmazione dei fondi comunitari per il ciclo 2021-2027, che ammontano complessivamente a oltre 3,1 miliardi, si fonda su alcuni obiettivi generali declinati essenzialmente in questi punti: “Una Calabria più intelligente” – Competitività e Innovazione”, “Una Calabria più verde” – Clima ed Energia, Risorse naturali ed Economia circolare: “Una Calabria più connessa” – Reti, Trasporti e Logistica, “Una Calabria più sociale” – Occupazione, Competenze ed Inclusione, “Una Calabria più vicina ai cittadini” – Sviluppo dei territori e Capacità’ amministrativa. Secondo quanto emerge dalla tabella in basso la spesa più consistente riguarda per il momento la prima priorità, “Una Calabria più competitiva e più intelligente”, con circa 128 milioni.

In generale, dunque, la programmazione comunitaria è già nel vivo, e tra l’altro di recente sotto i riflettori anche perché la Regione Calabria, nella persona del presidente Roberto Occhiuto, ha firmato un protocollo d’intesa con la Guardia di Finanza finalizzato a una corretta gestione delle risorse provenienti dall’Ue. La base di partenza comunque è quella evidenziata nel Comitato di Sorveglianza dell’8 maggio, aperto dall’indirizzo di saluto del presidente Occhiuto e dalla relazione del dg della Programmazione della Regione, Maurizio Nicolai. In particolare in quell’occasione Nicolai, parlando con i giornalisti, aveva specificato: «Abbiamo avviato l’attuazione con una serie di impegni, circa il 28% del programma, 890 milioni di euro di impegni di attuazione già in corso. Abbiamo già – ha sostenuto il dg della Programmazione – le prime proiezioni di spesa per il primo target comunitario che sarà il 31 dicembre 2025». (a. c.)

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x