Ultimo aggiornamento alle 22:06
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

La vicenda

Lecce, bimbo ingerisce hashish: indagati i genitori

Il piccolo di due anni è ricoverato al reparto di pediatria del “Fazzi”. Il reato ipotizzato è di lesioni personali

Pubblicato il: 20/09/2022 – 22:38
Lecce, bimbo ingerisce hashish: indagati i genitori

LECCE Sono indagati i genitori del bambino di due anni ricoverato dal 15 settembre scorso nel reparto di pediatria del Vito Fazzi di Lecce dopo aver ingerito hashish mentre giocava in casa. Il reato ipotizzato dal pm Maria Vallefuoco è di lesioni personali, ma gli esiti delle indagini in corso potrebbero anche portare a riqualificare il reato in lesioni personali come conseguenza di altro delitto. Il bimbo sta bene e il procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Lecce, dove è stato aperto un fascicolo d’inchiesta parallelo, ha disposto il divieto di dimissioni e di consegna del bimbo a chiunque.
Era stata la nonna a portarlo al pronto soccorso per il perdurare dello stato soporifero in cui era caduto. Dagli accertamenti clinici disposti erano emerse tracce di hashish nel sangue. L’ipotesi investigativa è che il piccolo abbia ingerito la sostanza stupefacente avvolta in un involucro di carta stagnola, scambiandola per una caramella.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x