Ultimo aggiornamento alle 20:47
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Il caso

Concorso record nel Napoletano, oltre duemila domande per 31 posti

Alla selezione del Comune di Caivano partecipano candidati anche dalla Calabria

Pubblicato il: 18/12/2023 – 20:38
Concorso record nel Napoletano, oltre duemila domande per 31 posti

NAPOLI Concorso record per il Comune di Caivano. Sono 2.146 le domande di partecipazione alla selezione di 31 unità di personale, a tempo pieno e indeterminato, in attuazione del piano predisposto dal Dipartimento della funzione pubblica e voluto dal Ministro per la pubblica amministrazione, Paolo Zangrillo, per sopperire alle fragilità, anche strutturali, della comunità di Caivano. Per i 15 posti da vigile urbano le domande sono 1.245, mentre per le 16 posizioni da funzionario, tra cui sei assistenti sociali e altrettanti educatori scolastici, sono 901. Quasi il 90% delle candidature arriva dalla Campania, ma ci sono richieste anche da Lazio, Sicilia, Calabria, Puglia e persino dalle più lontane Lombardia ed Emilia-Romagna. Il 75% dei candidati ha meno di 39 anni di cui il 44% ha tra i 30 e i 39 anni e il 31% è under 30; il 54% sono uomini.
«Vogliamo restituire a Caivano una PA in grado di garantire servizi di qualità a cittadini e imprese – afferma il Ministro Zangrillo -. Le numerose domande arrivate alla scadenza del bando smentiscono il luogo comune sulla scarsa attrattività del lavoro pubblico. E, soprattutto, ci consentono di selezionare i candidati all’interno di un bacino più ampio, garantendo così assunzioni di persone dotate delle competenze e delle motivazioni necessarie a far ripartire questo territorio».

Formez gestirà il concorso

L’organizzazione dei concorsi è affidata a Formez PA, società in house del Dipartimento della funzione pubblica. È prevista un’unica prova scritta per tutti i profili e, per i vigili urbani, anche una prova di efficienza fisica. Le assunzioni si chiuderanno entro febbraio. Prosegue, intanto, l’attività della task force del Dipartimento della funzione pubblica che, d’intesa con la Commissione straordinaria e il Commissario di governo, affianca da circa due mesi il personale comunale. Nell’ambito del Piano, uno dei primi importanti interventi riguarda l’istituzione del Consiglio delle bambine e dei bambini per ricostruire il senso di comunità e di coscienza civile e coinvolgere i più piccoli come protagonisti del futuro del proprio territorio. Per questo oggi il Dipartimento della funzione pubblica ha incontrato i rappresentanti delle istituzioni scolastiche. Inoltre il Dipartimento della funzione pubblica, in attuazione di un obiettivo previsto dal PNRR, ha svolto un sopralluogo presso la sede dello Sportello Unico per le Attività Produttive, in località Pascarola, anche alla presenza dei colleghi della Camera di Commercio e di Infocamere per una prima analisi delle funzionalità e dell’implementazione dello sportello unico.

Il Corriere della Calabria è anche su Whatsapp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x