Ultimo aggiornamento alle 17:21
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

IL CASO

Chef italiano rapito in Ecuador, Farnesina attivata

L’abruzzese Colonico forse sequestrato per una richiesta di riscatto. Rapimento ripreso dalle telecamere del ristorante

Pubblicato il: 25/06/2023 – 15:28
Chef italiano rapito in Ecuador, Farnesina attivata

Un italiano è stato sequestrato nelle ultime ore in Ecuador. L’ambasciata d’Italia a Quito, in contatto con il ministero degli Esteri, sta seguendo la situazione, si apprende dalla Farnesina. L’italiano rapito in Ecuador è Panfilo Colonico, chef originario di Sulmona, in provincia dell’Aquila, che da poco più di due anni si era trasferito all’estero. Prima dell’Ecuador, Colonico era stato in Canada dove aveva aperto un’impresa di costruzioni. Nel pieno del periodo di lockdown, quando tutto il mondo era bloccato e non era consentito di spostarsi da un Paese all’altro, il sulmonese decise di aprire un ristorante italiano a Guayaquil, capitale commerciale dell’Ecuador, “Il sabore mio”. A Sulmona, sua città d’origine, vivono la sorella e l’ex moglie. Le telecamere del ristorante di Panfilo Colonico hanno ripreso le fasi del sequestro. Le immagini mostrano due persone a volto scoperto, con i mitra in mano, che entrano nel locale indossando la divisa di polizia. Un terzo, anche lui armato, resta all’esterno con il casco indosso. Pochi secondi e le telecamere riprendono lo chef che viene accompagnato fuori dal ristorante da uno dei sequestratori, senza opporre resistenza.

Le indagini

La polizia di Guayaquil ha confermato il sequestro dello chef italiano, annunciando di aver attivato una unità per localizzarlo. Nel frattempo il console in Ecuador ha contattato i familiari a Sulmona. Attivato anche il Ministero degli Esteri che sta seguendo l’evolversi della delicata vicenda. Ministero che sul proprio portale “viaggiare sicuri”, aveva avvertito di recente sulla mancanza di sicurezza in Ecuador, proprio nella città dove si è verificato il rapimento di cui non si conoscono i motivi. Gli investigatori sono propensi a ricollegare il gesto su una possibile lauta richiesta di riscatto.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x